Società Canottieri Velocior a.s.d.

1883

1885: la sede sociale presso Porta Rocca con lo stabilimento balneare “Selene” (a destra).

      

Informazioni aggiuntive

Società

Società Canottieri Velocior a.s.d.

Anno fondazione

1883

Sede

Viale Italia – Piazzale Dogana

CAP

19121

Città

La Spezia

Provincia

SP

Regione

Liguria

Telefono Società

0187.731725

Fax

0187.731725

E-mail Società

velocior1883@libero.it

Numero soci

300

Numero tesserati

80

FSN/DSA/EPS

FIC

Discipline

canoa, canottaggio, ciclismo, podismo

Impianti

n. 2 palestre, spogliatoi

Colori sociali

bianco e azzurrro

Affiliato UNASCI

SI

Affiliata UNASCI negli anni

2002, 2003, 2004, 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015

Pagamenti

, , , , , , , , , , , , ,

Stella d'oro

SI

Anno Stella d'oro

1983

Stella d'argento

SI

Anno Stella d'argento

1972

Presidente

Antonio Bersezio

Il canottaggio nasce a La Spezia con la città moderna; l’avvenimento è favorito dalla gente che ha con il mare e con la marineria un rapporto privilegiato.
Il 27 agosto 1883 nasce la Velocior sull’idea di Giulio Beverini che ne diventa il primo Presidente.
Due anni dopo, nel 1885, iniziano le prime gare.
Nella società vengono praticati tutti gli sport nautici, in particolare la vela, e, nel 1893, viene inaugurata anche una sezione di scherma.
Nel 1885 viene inaugurata la prima sede sociale a mare presso Porta Rocca; era uno chalet in legno, ottogonale, sullo stile dell’epoca, che conteneva tutta la sede della società.
Nel 1920 i Soci ricostruiscono la sede, smontata nel 1915, a Fossamastra e nel 1929 la società ritornò a Porta Rocca.
Nel 1946, dopo l’interruzione della Seconda Guerra Mondiale, la sede in legno viene montata a fianco della Dogana e nel 1960 la sede sociale viene definitivamente costruita in muratura con una modernissima vasca per voga coperta, sauna e palestra.
Per quanto riguarda l’attività sportiva dopo gli esordi, un anno fondamentale è il 1905, destinato a passare alla storia della società grazie all’equipaggio della jole a quattro “Tempesta” protagonista di strepitose vittorie, tra le quali quella riportata a Como nel Campionato Italiano “Tipo Libero”. Gli atleti ai remi sono: Mario Peri Nerli, Amedeo Ceretti, Enrico Crozza Giulio Ceretti, con timoniere Scheggia.
I primi anni del 1900, sono anni di grande fermento per la Società Velocior: si inaugurano nuove imbarcazioni, si organizzano grandi feste, si partecipa a molte regate veliche sia con la barca sociale “Stella Polare” che con le barche dei Soci “Leila” e “Nicotris”.
L’attività sportiva è sempre proseguita intensa e ricca di soddisfazioni.
Gli atleti olimpionici che hanno vestito i colori sociali della Società Canottieri Velocior 1883 La Spezia sono: Raffaele Viviani (Roma 1960), Natale Spinello (Montreal 1976), Norberto Zannini ed Alessandra Borio (Los Angeles 1984) e Mattia Rigetti (Sydney 2000).
Tra i numerosi titoli italiani conquistati e relativi alle imbarcazioni di classe olimpica meritano di essere ricordati quelli di Natale Spinello nel singolo seniores nel 1976, di Natale Spinello, Biondi, Ferrini e Ragazzi nel quattro di coppia nel 1976; di Spinello e Ferrini nel doppio assoluti nel 1977, di Spinello, Biondi, Ferrini e Mancini nel quattro di coppia assoluti nel 1977, di Alessandra Borio nel singolo seniores nel 1984, di Erica Spinello nel singolo assoluto per cinque volte nel 1996 – 1997 – 1998 -1999 e 2001.
Inoltre vanno ricordati il titolo europeo conquistato dall’otto a Praga nel 1961, il titolo mondiale juniores conquistato nel singolo da Mattia Righetti nel 1998 a Ottenshein ed il titolo mondiale under 23 nel singolo femminile vinto da Erika Spinello nel 1998 a Joannina.
La Società Canottieri Velocior 1883 La Spezia ha ricevuto la Stella d’Argento al Merito Sportivo del CONI con diploma del 1973 e la Stella d’Oro al Merito Sportivo del CONI con diploma del 1984.
Alcuni tra gli allenatori più prestigiosi della società sono: Canepa (1930-1934), Frassinelli (1934-1937), Steve (1937-1940), Altanese Epaminonda (1947-1969), Mario Loreggian (1970-1974), Elvio e Silvano Porcini (1974-2003).
Infine ricordiamo i presidenti: Giulio Beverini (1883), Francesco Centi (1888), Luigi De Nobili (1891), Giuseppe Dini (1898), Eugenio Paganini (1900), Francesco Centi (1902), Giulio Della Torre di Lavagna (1903), Giuseppe Dini (1904), Giovanni Da Pozzo (1906). Francesco Beverini (1908), Silvio Bertagna (1910), Plinto Taruffì (1921), Arturo Vivaldi (1925), Carlo Beverini (1927), Alfredo Macchiavelli (1929), Giulio Zini (1932), Ettore Paganini (1934), Nicola Canepa (1936), Italo Sainaghi (1937), Nicola Della Rosa (1946). Carlo Portelli (1947), Nicola Della Rosa (1951), Mario Portelli (1955), Giuseppe Cozzani (1964), Arturo Codeglia (1969), Piero Bartolozzi (1974), Giorgio Belforti (1975), Piero Bartolozzi (1978), Renzo Grassi Catapanao (1980), Giorgio Zolezzi (1992), Emanuele Dall’Ara (1994), Eligio fontana (1997), Fabrizio Ferrari (1998).